SICILIA, UN MONDO DA SCOPRIRE!

Scopriamo la Sicilia Colori, sapori e aromi su quest\rquote isola magnifica vengono esaltati: con un tour in Sicilia le suggestioni di un paesaggio intriso dalle onde di un mare luminoso sono inarrestabili. Se poi si aggiungono la ricchezza di vestigia dal valore storico e artistico assoluto, la vitalità di un popolo ricco

Sugnu Sicilianu!

Basta un fischietto, coppola e tamburello, per coinvolgere grandi e piccini. Sono i richiami della nostra Sicilia, isola tenuta a “cori” perché ognuno di noi, in ogni parte del mondo dice:

Crispelle alla Benedettina

Che si chiamino Crispelle alla Benedettina, Crispelle alla catanese o Zeppole di San Giuseppe, sempre di loro si tratta: le crispelle di riso e miele. Questi dolci di tradizione catanese, vengono

Sugnu Sicilianu!

Basta un fischietto, coppola e tamburello, per coinvolgere grandi e piccini. Sono i richiami della nostra Sicilia, isola tenuta a “cori” perché ognuno di noi, in ogni parte del mondo dice: “ Sugnu Sicilianu e mi ni vantu”.Nasce così il grande evento “Sugnu Siclianu” che celebra la moda, l’arte, la cultura, i

Dolci pasquali made in Sicily!

Che si chiamino Buccellati, o in lingua siciliana Cuddure cull’ova, Pupu cull’ovu o Aceddi cu l’uova ma… sempre di loro si tratta: il dolce tipico pasquale di pasta frolla con l’uovo sodo! Risale a una ricetta antica, tanto che una volta in realtà non veniva usata la pasta frolla bensì l’impasto del

Cilento e Vallo di Diano, patria della buona sanità e del diabete ben gestito! Associazione Diabetici del Cilento e Vallo di Diano. Vivo diabete!

Nel marzo 2014 – ospedale di Sapri (Sa) – nasce il comitato promotore dell’associazione Diabetici del Cilento e Vallo di Diano nell’Aula Magna del nosocomio dell’Immacolata, punto di riferimento per il Territorio cilentano. Ci troviamo in una delle parti più belle d’Italia, famosa per lo sbarco di Carlo Pisacane e il forte

Crispelle alla Benedettina

Che si chiamino Crispelle alla Benedettina, Crispelle alla catanese o Zeppole di San Giuseppe, sempre di loro si tratta: le crispelle di riso e miele. Questi dolci di tradizione catanese, vengono preparati soprattutto nel giorno di San Giuseppe, il 19 marzo. L’impasto viene aromatizzato con scorza di arancia grattugiata. Per finire, miele